Patrizia Vaccari, soprano

Diplomatasi in Pianoforte, in Organo e ComposizioneOrganistica, e in Canto, presso i Conservatori di Venezia e Rovigo, ha in seguito partecipato a corsi di perfezionamento sia di musica per organo che di interpretazione vocale, con particolare riguardo al repertorio rinascimentale e barocco. Si è esibita in prestigiose rassegne concertistiche e in esecuzioni di opere e oratori, in Italia e all’estero, collaborando con importanti formazioni vocali e strumentali quali la Cappella Artemisia (dir. C.Smith), Athestis Chorus (dir. F.M. Bressan),Harmonices Mundi (dir. C. Astronio), La Capella Reial de Catalunia (dir. J. Savall), l’ensemble Cantar lontano (dir. M. Mencoboni), la Venice Baroque Orchestra (dir.A. Marcon), l’Ensemble Vocale Veneto (dir.C.Miatello), La Venexiana (dir. C. Cavina), Ensemble Abendmusik (dir. J. Finney). Più recentemente si è avvicinata sia al repertorio cameristico classico e romantico che alla musica contemporanea nell'ambito delle stagioni cameristiche dell'Ensemble Musagète e in collaborazione con il pianista Carlo Mazzoli. Ha inciso per le case discografiche Tactus, Rivo Alto, Naxos, Simphonia e Chandos. Per la Stradivarius ha registrato le Cantate op. 4 per soprano e basso continuo di Tomaso Albinoni e l’oratorio S. Giovanni Battista di Alessandro Stradella con l’ensemble Harmonices Mundi.